Soldi e felicità: una relazione abusiva?

2 marzo 2020 Valentina Pisu 0 commenti postato in varie

Felicità. Un concetto così astratto, personale, difficile da inquadrare. Tutti la desideriamo e per questo la cerchiamo, costantemente, in ogni dove: in una relazione, in un viaggio o ancora in quel vestito che sogniamo da tanto.

Tendiamo a trovare la causa della sua assenza nella mancanza di quelle cose che vorremmo tanto possedere e che non ci possiamo permettere. Allora per risolvere il problema ci impegniamo, mettiamo da parte i soldi e finalmente arriva il giorno in cui compriamo l’oggetto tanto bramato.

VFN Vere Fake News

12 febbraio 2020 Simonetta Pisanu 0 commenti postato in vere fake news

“In a time of universal deceit,
telling the truth is a revolutionary act.” …

(George Orwell Animal farm, 1945

——

Nel tempo dell’inganno universale
dire la verità è un atto rivoluzionario.

(George Orwell, La fattoria degli animali, 1945)

VFN#2

Sidereus Nuncius Sardus

L’Avviso Astronomico Sardo è presente nell’Isola sin dal 1609. L’astronomia, utile strumento per gli astrologi, diede forma alle costellazioni fin da prima di Cristo. Le costellazioni zodiacali sono quelle alle quali il Sole passa davanti nel suo percorso annuale e nuove costellazioni derivano da un elenco di 48 costellazioni riconosciute dall'astronomo greco Tolomeo nel 150 a. C.. Le costellazioni sono raggruppamenti di stelle, detti anche asterismi, che caratterizzano, per la loro particolare conformazione, alcuni settori della sfera celeste.

Chirchende Dillu, astrologo gallurese della fine del sedicesimo secolo ci ha lasciato l’oroscopo sardo che pubblichiamo. Gli autori non propendono per fare di lui l’autore di quanto tramandato, ma è certo che migliaia di sardi si rivolgessero a lui nella speranza di conoscere le migliori divinazioni relative al segno di appartenenza.

Il mondo e noi: uno sguardo verso ciò che non è poi così lontano

4 febbraio 2020 Clarissa D’Andrea 0 commenti postato in approfondimenti

Nei giorni scorsi è risuonato un allarme a livello planetario su un certo rischio di scoppio di un conflitto mondiale, legato agli scontri avvenuti tra il governo iraniano e quello statunitense. Per quanto questo rischio sia lontano, è importante parlare della crisi in atto per capire al meglio cosa succederà prossimamente in un Medio Oriente già massacrato.

Esprimere la propria terra attraverso l’arte

21 gennaio 2020 Francesco Ledda 0 commenti postato in interviste

Durante quest’ anno scolastico, è venuta a farci visita a scuola, per un progetto del MIUR riguardante il teatro, l’attrice Elisa Pistis. Noi di Novus siamo stati subito colpiti dalla sua simpatia e dolcezza, e non potevamo farci mancare l’occasione di porre qualche domanda ad un’artista, sarda, del suo calibro.

Molto più di un semplice Festival

14 gennaio 2020 Enrica Cossu 0 commenti postato in interviste

Il FestivalScienza è un’occasione per conoscere la scienza in modo semplice e accattivante.

Sei giorni di appuntamenti all’EXMA con la fisica, la chimica, le scienze naturali e la matematica, raccontate con un linguaggio semplice e interattivo capace di coinvolgere grandi e piccoli, scuole e famiglie, ricercatori e semplici cittadini.

Senza scienza non vi può essere né cultura, né futuro, né progresso.

Ed è proprio per questo che anche la scienza ha bisogno di essere insegnata e trasmessa a tutti.

E’ necessario dunque promuovere la cultura scientifica e tecnica sin dai banchi di scuola, definendone le regole etiche.

Proprio in questo, ha contribuito, come ogni anno il nostro Liceo, partecipando al Festival con diversi ragazzi e professori che si sono impegnati duramente, studiando argomenti riguardanti tutte le materie scientifiche e organizzando simpatici esperimenti.

Tra i numerosi partecipanti è stata presente anche la docente Rossana Loddo che si è occupata della preparazione dei ragazzi al Festival nell’ambito della chimica.

Dopo una serie di lezioni i giovani studenti sono stati in grado di trasmettere il sapere appreso ad altri coetanei e non, diventando anche loro in quei giorni di Festival dei veri e propri “professori”.

Ho voluto fare alla docente Rossana Loddo alcune domande, per comprendere meglio non solo l’evento del Festival in sé ma ciò che esso racchiude, ciò che insegna e trasmette.


La globalizzazione culturale

10 gennaio 2020 Clarissa D’Andrea 1 commento postato in approfondimenti, cultura

Viviamo nell’epoca del liberalismo, del mercato libero. Gli anni della pubblicità, delle multinazionali ultramiliardarie e dei loro grandissimi simboli: tutti conoscono McDonald’s, la Coca Cola e gli iPhone, che ne sono solo alcuni esempi.

Questi sono i tempi della globalizzazione. Il termine, iniziato ad adoperare a partire dagli anni ’90, indica un insieme vastissimo di fenomeni accomunati dall’integrazione e degli scambi di tipo economico, con ricadute anche sul sociale e sulla cultura.

Infatti, quello che è nato come un fenomeno di unificazione dei mercati, finalizzato ad ampliare la propria clientela su scala sempre più ampia, sta avendo anche serie ripercussioni sul nostro modo di vivere e di pensare.

Occhi alla luna: lo sguardo cinematografico di un sardo verso i sardi

5 gennaio 2020 Davide Rawiri Atzeni 1 commento postato in interviste

Il cinema sardo conferma di attraversare un ottimo momento, sia per qualità cinematografica, sia per gli eccellenti riscontri da parte del pubblico: “L’uomo che comprò la luna” di Paolo Zucca, film presentato alla festa del cinema di Roma nel 2018 e uscito nelle sale quest’anno, ne é un brillante esempio.

Abbiamo voluto intervistare il regista Paolo Zucca, che vogliamo qui ringraziare per la grande disponibilità con cui ci ha rivelato aspetti e curiosità sulla realizzazione del film.

Marco Spissu: "Chi lavora duro batte anche chi ha talento"

20 dicembre 2019 Francesca Costa 0 commenti postato in interviste

Marco Spissu, 24 anni di Sassari, è uno degli atleti sardi che con un impegno ed una professionalità determinate e costanti sta mettendo in evidenza capacità che finalmente gli sono riconosciute a livello nazionale e internazionale. Alto un metro e ottantacinque è un prodotto del vivaio della Dinamo Basket Sassari. Ha esordito nel campionato nazionale italiano a soli sedici anni il 30 ottobre 2011 contro l’Olimpia Milano. Si tè poi trasferito nella penisola per maturare e fare esperienza e nel 2016 arriva la chiamata prestigiosa alla Virtus Bologna. Nella città emiliana conquista la promozione nella massima serie, il titolo di miglior Under 22 e quello di MVP (Most Valuable Player riconoscimento assegnato al miglior atleta di una squadra, di un campionato oppure di un singolo incontro) della Coppa Italia di A2. Nell’estate del 2017 rientra a Sassari e le sue annate sono un continuo crescendo. Con coach Pozzecco alla guida della panchina biancoblu migliora partita dopo partita e in questa terza stagione sassarese è inserito nel quintetto iniziale per guidare la regia del gioco della squadra.

A lui abbiamo voluto fare alcune domande per presentarlo quale modello di lavoro e di successo e per farlo conoscere meglio ai giovani del nostro Liceo.